Le Donne e l’8 marzo

8 Mar

Ladies

Care Ladies,

ho aspettato fino alla fine di questa giornata per esprimere il mio pensiero, perché volevo avere il tempo di confermare, o smentire, quello che già penso tutti i giorni e cerco di diffondere anche attraverso la nostra associazione.

Ho veramente letto di tutto sull’8 marzo, che le donne non hanno bisogno di un giorno per essere festeggiate perché vanno festeggiate tutto l’anno, che le cene con le amiche dell’8 marzo sono da sfigate perché escono, si ubriacano e vogliono solo fare sesso, che l’8 marzo non ha più senso di essere festeggiato perché non c’è niente da festeggiare, perché siamo troppo emancipate, e potrei andare avanti per ore a scrivere boiate di questo tipo.

Perché l’8 marzo è un giorno per cui festeggiare, festeggiare il semplice fatto che siamo Donne e ricordarci tutto quello che abbiamo raggiunto, come singole persone e come collettivo.

Molte Donne nella storia hanno lottato, si sono battute e hanno anche sofferto per permetterci di esigere quello che ci meritiamo e di avere quello che abbiamo oggi il privilegio di godere: lavorare, essere indipendenti, decidere dei nostri figli, divorziare, votare!

Ci sono Donne nel mondo che ancora oggi, tutto questo, non possono neanche immaginarlo.

L’8 marzo è anche un giorno in cui bisognerebbe fermarsi a riflettere su tutto quello che invece ancora bisogna ottenere, e cosa possiamo fare invece noi per dare una mano a raggiungerlo.

In questi giorni ho letto articoli che mi hanno veramente scosso, giovani donne che non sanno che valore abbia il sesso, l’idea che alcol e droghe siano gli unici responsabili di abusi e soprusi, maestre che maltrattano delle piccole innocenti creature e professori che voltano lo sguardo davanti ad atti di bullismo.

Ancora Donne morte ammazzate.

L’8 marzo è il giorno da dedicare a tutte le Donne, le Donne indipendenti, forti e soddisfatte.

Ma soprattutto a quelle Donne che ancora vengono vendute, sfruttate, lapidate, bruciate e ammazzate. Per tutte le Donne che sono schiave, per le spose bambine, per quelle che gli è negata l’istruzione, per quelle che gli viene negata la libertà, la libertà di essere Donna.

Per tutte quelle Donne che non hanno la forza di lottare o le possibilità per potersi ribellare.

L’8 marzo è per le pari opportunità, per le differenze di genere, per un mondo migliore.

Un mondo in cui finalmente vorrei e sarei felice di avere una figlia.

Veronica Del Fiacco
Presidente

Lucia Annibali

Lucia Annibali

Nella giornata internazionale della donna, premiata al Quirinale Lucia Annibali. La donna, avvocato di Pesaro aggredita e sfregiata con l’acido, è diventata un simbolo della lotta alla violenza contro le donne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tutti lo pensano ma io lo dico

Tutto quello che avreste voluto dire ma non avete detto in nome della morale, del buon costume, dell' eccessiva educazione.

ERBANIA

L'Aloe Vera di Fuerteventura

Cuochincasa

Donne in movimento

Violetta & CoCOTTE

papere in cucina

questo non è un blog di mamme

e infatti non sta su blogspot

4 fancy ladies

Donne in movimento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: